Lingue straniere

L'insegnamento delle lingue straniere

La lingua straniera, è chiamata a svolgere un ruolo dominante nel nostro tempo, e come tale è un diritto inderogabile del bambino di oggi e del cittadino di domani per esercitare la cittadinanza attiva oltre i confini del territorio nazionale. Il nostro Istituto ha dato da sempre, in conformità alle Indicazioni Nazionali del Ministero, particolare attenzione all’insegnamento delle lingue straniere, lungo tutto il percorso d’istruzione del primo e secondo ciclo.
Grazie alla continuità verticale si è potuto progettare il curriculum della lingua inglese, per competenze e livelli di conoscenza.
La scelta di certificare il livello di conoscenza della lingua in sede ( certificazioni Cambridge ), ha dato ulteriore potenziamento a tale insegnamento.
Dalla classe dei tre anni, gli alunni della Scuola dell’Infanzia iniziano una prima alfabetizzazione della lingua inglese attraverso un approccio ludico e naturale con un’insegnante madrelingua, in compresenza con l’insegnante di classe.
Ogni giorno, per trenta minuti nelle sezioni dei 3 e 4 anni e 1 ora nelle sezioni dei 5 anni, si svolgono attività che avvicinano i bambini all’esperienza della lingua straniera.
Nella Scuola Primaria invece, come da curriculum, l’insegnamento della lingua si svolge secondo le indicazioni nazionali alle quali l’Istituto, per scelta, ha aggiunto i laboratori di conversazione con madrelingua inglese che, nelle classi quarte e quinte svolge anche alcune discipline con metodo C.L.I.L.:
L’insegnamento è così suddiviso.
  • Classi Prime: 3 ore settimanali.
  • Classi Seconde: 4 ore settimanali.
  • Classi Terze, Quarte e Quinte: 5 ore settimanali.
L’offerta si completa con 1 ora settimanale pomeridiana facoltativa, durante la quale si perfeziona la didattica finalizzata alla preparazione dell’esame Cambridge, comunque garantita nelle ore curricolari.
Definire l’importanza della conoscenza delle lingue straniere equivale a mettere in risalto uno degli elementi propri della natura umana: il bisogno di comunicazione.
La lingua svolge un ruolo essenziale in tal senso, in quanto non solo si identifica come semplice sistema di segni ma è anche, oggi più che mai, veicolo di culture, valori, modelli, costumi, tradizioni, mentalità.
Il valore dell’apprendimento di una lingua straniera risiede di conseguenza in una serie di fattori positivi: acquisire una competenza linguistica, abbattere le barriere pregiudiziali o di divisioni fra i popoli e porsi in prospettive “altre”, arricchire il proprio bagaglio culturale, venire incontro alla sempre maggiore diffusione della comunicazione di massa e alle richieste di personale qualificato in vista di future prospettive occupazionali.
 
Fondamentale risulta la metodologia di insegnamento: Al centro è posta la figura dello studente, vero protagonista del processo di apprendimento, ma altrettanto importante è l’immersione totale nella lingua “viva”.
 
Metodo visivo - uditivo (uso di immagini, file audio o materiale audiovisivo) in favore dell’ormai obsoleto approccio formalistico, l’utilizzo di materiale autentico, il grande apporto fornito dalle tecnologie, il valore di una figura madrelingua di supporto al docente curricolare sono tra i punti chiave di una didattica efficace.
L’Istituto Sacro Cuore offre una vasta gamma di opportunità e strumenti affinché ciò sia possibile. 
  • La didattica digitale rappresenta una formidabile risorsa: ogni aula dispone diApple TVeciascun studente e docente hanno un iPad in dotazione, con annesse le diverse apps e programmi digitali.
  • Ampio spazio è dedicato a percorsi interculturali o collaborazioni con istituti universitari, con seminari in lingua mirati ad accrescere le possibilità di confronto e riflessione culturale.
  • Primaria importanza ricopre l’offerta extracurricolare: gran parte delle ore pomeridiane sono dedicate al potenziamento/recupero ma, per favorire il proseguimento della seconda lingua straniera anche per gli studenti che decidono di iscriversi ad indirizzi diversi dal linguistico, ulteriori ore sono dedicate all’approfondimento dello spagnolo, grazie a madrelingua qualificati.
  • L’Istituto offre, inoltre, la possibilità di preparazione alle principali certificazioni linguistiche (Cambridge, DELE, HSK, DELF) in orario pomeridiano con docenti madrelingua, e l’opportunità di esperienze o attività afferenti ai progetti di alternanza Scuola-Lavoro all’estero. In questo modo, da un lato si viene incontro alla sempre maggiore richiesta e importanza di certificazioni attestanti l’effettivo riconoscimento delle principali abilità (listening, reading, writing, speaking) per una spendibilità futura, dall’altro si propone agli studenti una crescita educativa e personale.
Ultima, ma non per importanza, risulta una parte della didattica dedicata alla metodologia Clil (Content Language Integrated Learning), ossia l’apprendimento e l’insegnamento di materie non linguistiche in lingua straniera. Essa stimola l’educazione plurilingue e pone l’accento su due fattori: la dimensione veicolare della lingua straniera e l’importanza del linguaggio specialistico.