Liceo scientifico

Presentazione del liceo scientifico

 

"La filosofia naturale è scritta in questo grandissimo libro che continuamente ci sta aperto innanzi agli occhi, io dico l’universo, ma non si può intendere se prima non s’impara a intender la lingua e conoscer i caratteri nei quali è scritto. Egli è scritto in lingua matematica, e i caratteri son triangoli, cerchi ed altre figure geometriche, senza i quali mezzi è impossibile a intenderne umanamente parola; senza questi è un aggirarsi vanamente per un oscuro labirinto”. Galileo Galilei
 
L’offerta formativa del nostro Liceo Scientifico rappresenta un giusto mix di tradizione e modernità.
Il mantenimento del numero classico di ore di matematica, da un lato, e la scelta di conservare due ore settimanali di insegnamento del latino, dall’altro, riflettono la chiara volontà da parte della Fondazione Romano Guardini di conservare ben saldo il rapporto con le radici “storiche” dell’indirizzo e, più in generale, con una delle matrici originarie della cultura occidentale umanistica e scientifica.
Il collegamento tra la matematica e la letteratura, due mondi considerati grossolanamente antitetici, è un’occasione stimolante di confronto e di dialogo per studenti e docenti.
La consapevolezza della necessità di adeguare la formazione scolastica degli studenti alle esigenze del mondo dell’università e del lavoro ha suggerito anche una serie di innovazioni, fra le quali vanno ricordati l’incremento del numero di ore di insegnamento di scienze e di fisica al biennio e l’inserimento, nel piano di studi, del Coding.
L’ approccio laboratoriale allo studio delle scienze consolidato si arricchisce con la metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning), che prevede l’insegnamento di una disciplina non linguistica per mezzo di una lingua straniera.
L’applicazione di questa metodologia ha un duplice obiettivo: apprendere il contenuto disciplinare e, contemporaneamente, promuovere la comprensione e il miglioramento della lingua straniera.
Si tratta quindi di un apprendimento basato sull’esperienza (scientifica e linguistica) che aiuta lo studente a comprendere l’importanza della lingua straniera come mezzo di comunicazione e diffusione di ciò che si impara motivando e stimolando lo studente ad utilizzare la lingua in maniera “pratica”.
La chimica e la biologia sono materie particolarmente adatte all’uso del CLIL, in quanto caratterizzate da un linguaggio standardizzato ricco di simboli, immagini e grafici che facilitano l’apprendimento in una lingua straniera. In questo contesto l’insegnamento delle Scienze Naturali con il CLIL rappresenta un vero e proprio motore del rinnovamento e del miglioramento dei curricoli scolastici, dal momento che prepara lo studente ad affrontare meglio i percorsi universitari che si basano sempre più sullo studio di lavori e testi scientifici internazionali per cui una conoscenza integrata di contenuti scientifici e della lingua straniera diventa davvero indispensabile e di fondamentale applicazione.
La scuola, inoltre, segue con attenzione le proposte formative delle principali Istituzioni scientifiche presenti sul territorio.

LABORATORIO DI CHIMICA

 
La didattica laboratoriale rappresenta per noi un aspetto fondamentale per istruire e formare i ragazzi.  Scopri di più...

LABORATORIO DI FISICA

 
La fisica  ha nel laboratorio il momento di effettivo avvicinamento ai fenomeni reali, alle loro caratteristiche e complessità. Scopri di più...

CODING

 
Grazie al contributo della materia al percorso scientifico e a quello umanistico attraverso il coding si ha obiettivo di diffondere conoscenze scientifiche di base per la comprensione della società moderna. Scopri di più...

ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2018-2019

Per informazioni clicca qui  download

MATERIALI E CONTRIBUTI

vai all'archivio completo>>

INIZIATIVE

  • Progetto Be Teen
     No Comments
    Studio “Be Teen” in collaborazione con il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università degli studi di Napoli “Federico II”
vai all'archivio completo>>

USCITE DIDATTICHE

ALBO